On Air Stiamo trasmettendo:
The Boiler con Indignata Chinaski

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



OMAR RODRIGUEZ LOPEZ Telesterion

Gli At The Drive In sembravano niente di più di uno dei tanti gruppi di psycho hardcore punk che affollavano la scena americana alla fine degli anni ’90. Gli appassionati di rock duro cresciuti a pane ed alternative rock si erano divisi in due categorie: qualcuno aveva trovato sfogo nello stile super muscolare dello stoner, qualche altro aveva dato sfogo alla propria fragilità emotiva mettendo i Fugazi sull’ottovolante della tecnologia.
Questa band texana faceva parte della seconda categoria, ma era destinata a lasciare un segno profondissimo nella musica del nuovo millennio. Mentre infatti i membri “minori” del gruppo continuavano con il nome di Sparta ad esplorare le tematiche e le sensazioni degli esordi, il cantante Cedric Bixler Zavala ed il chitarrista Omar Rodriguez Lopez hanno dato vita al progetto mutante dei Mars Volta: un gruppo che ha saputo stupirci con una ricchissima rivisitazione del rock dei ‘70s. Hard Rock, Prog, Psycho Rock, Psichedelica e perfino elementi Fusion sono gli ingredienti della strana alchimia dei Mars Volta. Adesso sono in una stasi creativa, ma state sicuri che sapranno riprendersi presto lo scettro di novità più eccitante del rock revisionista.
Omar Rodriguez Lopez, oltre ad essere il leader dei Volta, è anche titolare di una carriera solista super prolifica. Così prolifica che è già stato costretto a rilasciare una raccolta in doppio cd per cercare di mettere un po’ di ordine.

A Manual Dexterity Soundtrack Vol.1 (2004)
Omar Rodriguez (2005)
The Apocalypse Inside Of An Orange (2007)
Calibration (2007)
Se Dice Bisonte, No Bùfalo (2007)
Absence Makes The Heart Grow Fungus (2008)
Minor Cuts And Scrapes In The Bushes Ahead (2008)
Solar Gambling (2009)
Old Money (2009)
Xenophanes (2009)
Cryptomnesia (2009)
Magaritual (2009)
Cizana De Los Amores (2010)
Ciencia De Los Inutiles
(2010)
Tychozorente (2010)
Un Escorpiòn Perfumado (2010)
The Somnambulists (2011)


Diciassette album sono una discografia degna di un veterano del rock, non certo di un giovane ragazzo, con quella faccia un po’ così, quei vestiti un po’ così e quell’aria da nerd che spaccia droghe pesanti agli amici ricchi per pagarsi gli studi all’università. Se poi i suddetti dischi vengono realizzati in otto anni è ovvio che siamo di fronte a un genio, o forse ad un pazzo, o forse ad entrambi.
Telesterion, questo il nome della raccolta, mette in mostra il talento poliedrico di Rodriguez, il quale, nei propri album solisti, sembra voler espandere a dismisura i temi appena abbozzati negli album griffati Mars Volta. Tra questi solchi si trovano ovviamente le solite cavalcate psycho rock condite da barocchismi prog, ma anche tanta musica latina, riferimenti esoterici a profusione, elettronica, melodie romantiche, chitarre acustiche, bassi funk e perfino un pizzico di classico blues elettrico. Prendete Carlos Santana all’uscita dalle sessions di Santana III e costringetelo ad ingurgitare grosse quantità di droghe di ogni tipo: quello che produrrà sarà musica simile a quella che oggi fa Omar Rodriguez Lopez.

Seguirlo con attenzione è un’impresa non da poco; procurarsi Telesterion potrebbe essere invece un aiuto per i vostri rapporti sociali

  Lorenzo Allori