On Air Stiamo trasmettendo:
Notiziario

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



RORY GALLAGHER Notes From San Francisco

 

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: Irlanda

Genere: rock blues

Voto: ***1/2

Brano migliore: Brute Force And Ignorance

 

Commento: dai polverosi archivi di qualche casa discografica esce oggi questo gioiello griffato Rory Gallagher. Il nostro non ha certo bisogno di grandi presentazioni. Attivo fin dal 1967 con il gruppo hard rock dei Taste, ha poi continuato, dal 1971 fino alla morte (1995), con una carriera solista ricca di pathos ed onestà. Gallagher non è mai stato un fine cesellatore di note, ma un bluesman tutto impeto e sudore. Come dimenticarsi il mitico Irish Tour (1974) uno dei dischi dal vivo più belli della storia del rock. Quando Rory era in serata (e nonostante i problemi di alcolismo, negli anni ’70, ciò capitava molto spesso) non ce n’era veramente per nessuno. La sua chitarra macinava note su note in assoli bollenti e ricchi di sensualità. Nel 1978 Gallagher aveva registrato questo disco perduto durante una pausa di un tour americano. Nonostante il disco non sia stato originariamente pubblicato per l’insoddisfazione dello stesso autore, oggi che lo abbiamo tra le mani, possiamo dire che si tratta dell’ennesimo episodio azzeccato della sua carriera. A completare la splendida confezione (un vero e proprio libro con molte foto e note) c’è una bella esibizione live di Gallagher, tenuta sempre a San Francisco nel 1979. Il dischetto dal vivo peraltro presenta, oltre ad alcuni classici del chitarrista, altri brani meno noti e poco eseguiti. Per me quest’uomo contende a Stevie Ray Vaughan il titolo di miglior chitarrista blues bianco di tutti i tempi. E voi cosa ne pensate?

 

Assomiglia a: come già detto, non ha bisogno di presentazioni o paragoni.

Dove ascoltarlo: ovviamente a Sausalito, guardando il Golden Gate Bridge uscire dalle nebbie del mattino.

 Lorenzo Allori