On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



SCOTT H. BIRAM Nothin’ But Blood

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: U.S.A.

Genere: country blues

Voto: **1/2

Brano migliore: Nam Weed


Commento: Scott H. Biram viene dallo stato della stella solitaria, ma il suo blues non ha molto di texano. Scott da anni suona una sudicia chitarra elettroacustica, accompagnandosi con una cassa a pedale. Un genere musicale che normalmente sarebbe destinato agli angoli delle strade è divenuto con lui quasi mainstream. Peraltro Biram, non si è mai tirato indietro quando si tratta di tamarrate. Spesso le sue canzoni assumono il passo del country anni '50 (Gotta Get To Heaven), altre volte invece addirittura assalgono con la furia dell'hard rock / heavy metal (Around The Bend). Sono comunque sempre suggestioni di grana grossa, che fanno sembrare al confronto uno come George Thorogood un fine stilista della chitarra. Scott H. Biram sta al blues come i rigatoni con la pajata stanno alla cucina italiana.


Assomiglia a: Hank Williams III, RL Burnside

Dove ascoltarlo: in una stalla, mentre si sgozzano i maiali.

 Lorenzo Allori