On Air Stiamo trasmettendo:
Musica Italiana

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Porco Rosso – Hayao Miyazaki

 

REGIA: Hayao Miyazaki

ANNO: 1992

NAZIONE: Giappone

DURATA: 93'

 

Giù il cappello di fronte all'ennesimo capolavoro del maestro Miyazaki. Porco Rosso non avrà forse l'irresistibile tenerezza di Totoro, né la complessità epica di Mononoke o il fascino alieno della Città Incantata. Ma è una bellissima storia, realizzata con l'immacolato trademark grafico dello Studio Ghibli, e ha il privilegio (almeno per noi!)di essere ambientata in Italia. Un'Italia immaginaria di epoca fascista, trasfigurata dallo sguardo di sogno del maestro, in cui il protagonista, il pilota di idrovolanti Marco Pagot, ha subito una maledizione che lo ha trasformato in un maiale. Vive così, alla giornata, come una specie di pirata su commissione, libero ma anche solo, ricercato dalle autorità fasciste che disprezza ("Meglio porco che fascista!" è il suo refrain), prigioniero dei fantasmi del passato come Gina, amica d'infanzia e adesso fascinosa cantante in un albergo di lusso sul Mare Adriatico, persa nel ricordo dei suoi mariti, tutti piloti, tutti morti in battaglia. L'atmosfera malinconica, la coscienza di un tempo che non può tornare, accentuata dalle belle musiche di Joe Hisaishi e dalle meravigliose immagini di aerei in volo al crepuscolo, tramonti sul mare e via romanticheggiando, viene tuttavia mitigata dagli inevitabili e comunque gustosissimi inserti di personaggi comici e da un'azione che non perde un colpo e si concentra sui vari duelli aerei di Porco Rosso, coadiuvato da un'irresistibile ragazzina meccanico, Fio Piccolo. E chi ha notato il finale aperto si prepari, perché Miyazaki, quasi vent'anni dopo, sta lavorando al seguito. Can't wait!

 

 Luca Perlini