On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



QUALUNQUEMENTE Giulio Manfredonia

Regia: Giulio Manfredonia.

Anno: 2011

Nazione: Italia

Durata: 96 min


È finalmente arrivato nelle sale cinematografiche la vera storia di Cetto La Qualunque, il celeberrimo personaggio di Antonio Albanese. Il film ripercorre le vicende legate alla entrata in politica e alla campagna elettorale dell'onestissimo imprenditore per diventare sindaco di un piccolo comune marittimo della Calabria. I primi 10 minuti di film sono un tripudio di umorismo e comicità: l'imbottigliamento nella Salerno-ReggioCalabria, l'arrivo in una casa pacchiana e l'incontro tra la prima e la nuova moglie.
Differentemente da quanto succede per altri film, che si limitano a trasporre al cinema una serie di sketch comici, già rappresentati in teatro o in televisione, Qualunquemente ha un senso compiuto. Al limite dell'assurdo, assistiamo pian piano ad una esasperazione della comicità fino a passare alla drammaticità. Il nostro divertimento si trasforma ben presto in un riso-amaro. Perché la rappresentazione di una determinata realtà, ben nota alle cronache, vecchie e recenti, viene calcata ed esasperata fino ad un punto in cui proviamo quasi fastidio. In questo modo Antonio Albanese riesce a farci ridere e a lasciarci qualcosa su cui riflettere. Se provassimo solo divertimento, saremmo necessariamente costretti ad accettare come normali le vicende rappresentate.... Inoltre il comico - attore è veramente bravo: Cetto La qualunque ci sembra vero, vediamo solo lui e non l'attore che lo interpreta. Una nota di elogio deve essere rivolta anche a Sergio Rubini che veste i panni di Gennaro Salerno, esperto di comunicazione politica, nato barese, ma diventato milanese. Il Cast è veramente formidabile e nessun personaggio è lasciato al caso.

Apprezzatamente, parecchiamente e Qualunquemente posso dire che tutte le aspettative sono state soddisfatte....cazzu cazzu!!

 Lisa Biancalani