On Air Stiamo trasmettendo:
Selezione Musicale

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



SFIDA SENZA REGOLE

(Righteous Kill)

Regia: Jon Avnet
Cast:
Robert De Niro, Al Pacino, Brian Dennehy
Nazione:
USA
Anno:
2008
Durata:
101'


Ci sono i film d'autore e i film d'attore. E Sfida senza regole, in tutta evidenza, non è un film d'autore. Senza De Niro e Pacino, le loro facce ormai invecchiate, gli sguardi, l'interplay giocato di finezza, sarebbe anzi un film inutile. 

L'ennesima, stanca, sbrindellata riproposizione dei mille luoghi comuni poliziotteschi in salsa newyorchese. Ben peggiore, in questo, di quell' Heat che tredici anni fa mise insieme i due vecchi pards per la prima volta dai tempi del Padrino. Del resto, tra un regista vero come Michael Mann e Jon Avnet non c'è gran gara. Eppure i due big, insieme, sono uno spasso. Soprattutto Pacino. Che è al solito grandioso per espressività e sarcasmo, e da un'iniziale posizione di spalla si guadagna il film interpretando al meglio l'unico personaggio con un briciolo di complessità. D'altronde che vuoi farci, baby? E' Palintown.



Turk (De Niro) e Rooster (Pacino) sono detective d'esperienza, ai margini della polizia di New York, che si ritrovano ad indagare su un serial killer poeta che si picca di uccidere solo criminali. Quando gli indizi puntano sulla stessa polizia tutto sembrerebbe accusare uno di loro, eppure (indovinate un po') niente è come sembra!!! E comunque, se vi ricordate il finale di Heat e pensate cosa avrebbe potuto farne uno sceneggiatore di genio (ehm) la soluzione non è difficile. Ci importasse qualcosa, almeno.

Luca Perlini