On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



THE BLACK CROWES Live in Pistoia

 

Black Crowes @Pistoia Blues Festival, 4 luglio 2013

Erano anni che attendevo l'occasione buona per vedere un concerto dei Black Crowes e quell'occasione si è materializzata nell'ottimo cartellone del Pistoia Blues Festival del 2013. Innanzi tutto l'attesa era tutta per la verifica di persona dello stato di forma della band. I Black Crowes vengono da anni in cui il ruolo di chitarrista solista era stato assegnato part time a Luther Dickinson dei North Mississippi Allstars. Questa collaborazione ha goduto di buona stampa abbastanza immeritatamente in quanto, secondo me, non ha funzionato fino in fondo. Il chitarrismo di Rich Robinson è piuttosto rozzo e vicino all'hard rock, per cui lui ha bisogno di confrontarsi con un solista raffinato e dal tocco "leggero". Secondo me tutto il contrario di Dickinson, che invece è molto legato al genuino country blues della band di origine. L'ultimo doppio dal vivo Wiser Time è emblematico di questa situazione: un album di buon livello, ma i Corvi con Marc Ford erano un'altra cosa (comunque molto meglio della formazione con il solo Rich Robinson). Probabilmente per i motivi appena esposti, ma anche per gli impegni dei NMAS, band che oggi vende più dei Black Crowes negli States, qualche mese fa Dickinson ha salutato gli amici ed è stato sostituito da Jackie Greene.

La scelta mi ha molto sorpreso. Greene ha un passato da cantautore di area folk - blues. Qualche anno fa la stampa americana gli appiccicò addosso il soprannome / jattura di "nuovo Bob Dylan", che ovviamente ha affossato la sua fragile fortuna. Mai e poi mai sarei risuscito ad immaginarmelo come principale axeman di una delle rock band numero uno del mondo. Invece vedendolo all'opera il ragazzo ci sa fare eccome. Anzi, forse è proprio il chitarrista che i Black Crowes andavano cercando fin dai primi dissapori con il lunatico Ford.

Il concerto di Pistoia (un'ora e cinquantacinque minuti di puro rock n'roll) ha visto un andamento poco regolare. I primi quattro pezzi sono stati autentiche bordate hard, che forse hanno finito per frastornare la piazza poi, a sorpresa, è partita la leggendaria Good Friday, una delle canzoni che, chissà perché, i Black Crowes hanno sempre fatto fatica ad inserire nelle loro scalette live (proviene da un disco "minore" come Three Snakes And One Charm). Good Friday è stata proposta in una versione forse "polverosa" e dall'andamento zoppicante, ma la materia prima era così buona che il pubblico finalmente si è scaldato e con lui anche la band. L'inaspettata cover di Medicated Goo dei Traffic ha annunciato una seconda parte di concerto in cui i Corvi hanno jammato duro, con momenti di puro "Allman Brothers Style" nelle lunghissime improvvisazioni di Ballad In Urgency, Wiser Time e Thorn In My Pride.

La voce soulful di Chris Robinson ed il drumming potente e preciso di Steve Gorman hanno poi pilotato la band in un finale da oscar del rock n'roll e poco importa se è stato proposto un solo bis, capace però di mischiare Otis Redding ed i Deep Purple, come solo la band della Georgia riesce a fare.

I Crowes hanno realizzato il loro ultimo disco in studio importante nel 1998 (e la scaletta di Pistoia lo testimonia in pieno). Dal punto di vista compositivo non hanno mai brillato di complessità armonica (si pensi alla semplicità della grande ballata She Talks To Angels, una delle loro "segnature songs" per eccellenza), eppure sul palco riescono a ricreare in pieno la magia del rock n'roll. Pochi performer, visti nella mia vita, sono riusciti ad emozionarmi ed a farmi salire un groppo in gola. I Black Crowes sono tra questi.

Speriamo che Jackie Greene adesso li aiuti anche in studio di registrazione a scrivere qualche nuovo classico. Noi ci crediamo.

 

Set List

 

Sting Me

Twice As Hard

Hotel Illness

Good Morning Captain

Good Friday

Medicated Goo

By Your Side

Ballad In Urgency

Wiser Time

She Talks To Angels

Soul Singing

Thorn In My Pride

Jealous Again

Remedy

Hard To Handle / Hush

 Lorenzo Allori