On Air Stiamo trasmettendo:
Eightis

Parola di DJ
Causa trasferimento della sede le trasmissioni consuete di Radio Gas riprenderanno solo giovedì 18 Gennaio. In loro sostituzione vanno in onda le nostre selezioni musicali

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Arto Lindsay – Cuidado Madame

Anno di pubblicazione: 2017

Provenienza: Brasile

Genere: tropicalismo, fusion, elettronica, noise rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: Vao Queimar Ou Botando Pra Dancar


Commento: Arto Lindsay torna a realizzare un album mediamente accessibile, sicuramente il più ascoltabile fin dai tempi del mitico Mundo Civilizado (1996), un disco che gli permise di reinventarsi una seconda giovinezza e di accreditarsi come protagonista presso una nuova generazione di appassionati di musica sperimentale. Molti infatti non conoscevano i DNA e non avevano avuto modo di apprezzare il suo lavoro chitarristico / terroristico per band leggendarie della scena newyorkese quali Lounge Lizards e Golden Palominos. In ogni caso Lindsay rimane un musicista brasiliano di talento e quindi, quando (bontà sua) decide di suonare una qualche forma di bossanova, lo fa con una naturalezza invidiabile. Nell'espressione "qualche forma" ovviamente trovano asilo progressioni elettroniche, ritmi sghembi e rumorismi assortiti, ma questa volta le canzoni sono appunto piacevoli come nel caso di quel Mundo Civilizado lì. Da far ascoltare comunque a chi crede che gli Afterhours di oggi facciano musica strana solo perché alternano dissonanze e melodia in una stessa canzone.


Assomiglia a: al David Byrne di Rei Momo, solo un po' più spigoloso.

Dove ascoltarlo: ancora una volta in qualche locale caro all'avanguardia newyorkese.

 Lorenzo Allori