On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Andrea Gori

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Portico – Living Fields

Anno di pubblicazione: 2015

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: elettronica

Voto: **1/2

Brano migliore: Brittle


Commento: I Portico Quartet erano uno dei nomi di punta del jazz europeo. Uso l'imperfetto perché oggi il "Quartet" è sparito dalla loro denominazione e contemporaneamente si è volatilizzato il jazz. Già il live di un paio di anni fa (con tanto di dischetto allegato con i remix) aveva mostrato la voglia irrefrenabile della band di fare musica elettronica. Ecco Living Fields è già diecimila anni avanti in quel percorso. I primi brani sono assolutamente spiazzanti, sospesi come sono tra le moderne e gelide pulsioni del dubstep ed il più antico calore del trip hop. Verso la fine ci sono le uniche canzoni per le quali varrebbe la pena di acquistare questo disco: Bright Luck e Brittle riesumano infatti l'electro - pop epico dei primi Talk Talk ed è veramente un bel sentire. Living Fields ha tutta l'aria di essere un perfetto manuale su come avere un progetto musicale interessante ed originale e buttarlo alle ortiche per inseguire una chimera.


Assomiglia a: Lamb, James Blake, Talk Talk

Dove ascoltarlo: sotto ad un portico, mi sembra abbastanza ovvio.

 Lorenzo Allori