On Air Stiamo trasmettendo:
Eightis

Parola di DJ
Causa trasferimento della sede le trasmissioni consuete di Radio Gas riprenderanno solo giovedì 18 Gennaio. In loro sostituzione vanno in onda le nostre selezioni musicali

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Alessandro Fiori – Plancton

Anno di pubblicazione: 2016

Provenienza: Italia

Genere: elettronica

Voto: ***

Brano migliore: Ho paura


Commento: L'ex leader dei Mariposa arriva ad un punto di svolta della propria carriera artistica, abbracciando un sound decisamente elettronico e dal taglio sperimentale. Non ci sono delle vere canzoni, ma semmai delle suggestioni sonore che raccontano soprattutto la città dove Fiori risiede da qualche anno (Firenze - vedi l'inquietante Piazzale Michelangelo, oppure Galluzzo) ed in generale passano informazioni legate alla vita più intima dell'artista (Ho paura, Margine, Mangia!). L'utilizzo delle tastiere e la dimensione raccolta dei brani richiamano alla mente certi episodi della carriera di Robert Wyatt, anche se la componente elettronica / ambient è particolarmente aggressiva in alcuni frangenti (come nella strumentale Sereno o nell'iniziale Aaron). Plancton è un disco piccolo piccolo, che però lascia presagire nuovi sviluppi per un cantautore che sembrava essere finito nel vicolo cieco del minimalismo a tutti i costi. Il sempre ironico Alessandro Fiori pare che abbia definito Plancton il "suo Kid A". Un po' come questa recensione è la mia Recherche.


Assomiglia a: Robert Wyatt che incontra Bon Iver sui lungarni fiorentini.

Dove ascoltarlo: ammirando il panorama da Piazzale Michelangelo.

 Lorenzo Allori