On Air Stiamo trasmettendo:
The Musical Trip con Alessio Corsi

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Ant Lion – A Common Day Was Born

Anno di pubblicazione: 2017

Provenienza: Italia

Genere: progressive rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: Nap


Commento: Gli Ant Lion sono una nuova rock band (ma tra i musicisti c'è anche Stefano Santoni dei Sycamore Age, più altri noti musicisti della scena indipendente toscana) per la quale da più parti si è utilizzato il paragone con l'epoca d'oro del cosiddetto "rock in opposition". Ed ovviamente ci sono delle somiglianze stilistiche con Henry Cow e compagnia bella, ma c'è pure dell'altro. Gli Ant Lion non si sono persi ciò che è successo nei successivi 45 anni di rock ed anzi sembrano aver inglobato anche certe spigolose situazioni di area post punk (potremmo meglio dire No Wave - del resto, un bel giorno, anche Fred Frith fondò i Massacre con Bill Laswell). La musica è affascinante e ben realizzata, con il solo limite di sfuggire in parte alla forma canzone, per addentrarsi in spesse ondate di suoni disturbati (secondo me sta proprio qui anche gran parte del suo fascino). Francamente non pensavo che la scena indipendente italiana potesse produrre lavori così sicuri nel ribadire una diversità che era inafferrabile già all'inizio degli anni '70.


Assomiglia a: vedi sopra.

Dove ascoltarlo: nel fantastico mondo di Narnia.

 Lorenzo Allori