On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Giuseppe Fiorito

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



BLONDE REDHEAD - 23

Io me li immagino così, in una casa nel bosco, con gli amplificatori in giardino e sugli amplificatori un servito da the in ceramica boema. La giapponese vestita di bianco leggermente obliqua sotto il peso della sua Fender, e i fratelli Paci che si lanciano occhiate d'intesa l'uno picchiando sulla batteria l'altro inventando melodie.
Il nuovo (ma è ancora nuovo?) lavoro dei Blonde Redhead s'intitola 23. Il 23 è un numero che porta con sé una miriade di significati diversi, nella Cabala e nella numerologia. Anche il disco dei newyorchesi d'adozione porta con sé milioni di sfumature. Non è un disco facile, anche se per quanto mi riguarda non credo possa non piacere.
 

Ha solo bisogno di tempo, come il buon vino, deve maturare nella mente dell'ascoltatore distratto e germogliare in quella dell'attento. Saranno fiori sgargianti a primavera. Gli arrangiamenti sono di un'eleganza asciutta e geometrica, le melodie sempre originali. I Blond Redhead furono il gruppo spalla dei Sonic Youth nei primi anni 90. Da i giovanotti hanno imparato tanto (gli echi soprattutto nei primi lavori) ma i maestri non erano che la partenza. L'evoluzione è orecchiabile.

El Colombre