On Air Stiamo trasmettendo:
Graphics Sound - The Visual Side of the Music con Rodolfo Cambi

Parola di DJ
Le nostre trasmissioni consuete sono riprese da oggi dopo la pausa natalizia

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Strana Officina - Rising To The Call

 Anno di Pubblicazione: 2010

Provenienza: Italia

Genere: Heavy Metal

Voto: ****

Brani Migliori: In Rock We Trust, Night Flyer, Beat The Hammer, Non Sei Normale
 L'inizio potentissimo di batteria del pezzo di apertura In Rock We Trust è micidiale: rompe un silenzio che dura da almeno vent'anni... quello degli Strana Officina, uno dei gruppi più importanti e rispettati del metal italiano. Eppure, nonostante esistano sin dal 1978 non hanno pubblicato moltissime cose: qualche demo ed Ep nei primi anni '80 e un solo album ufficiale Rock ‘N' Roll Prisoners del 1988. Poi un paio di ottime compilation: Una Vita Per Il Rock del 1994 (dedicata ai fratelli Fabio e Roberto Cappanera, chitarrista e batterista della band, morti tragicamente nel 1993 in un tragico incidente stradale) che segna la fine di un'era per la band e The Faith del 2007 (che raccoglie praticamente tutto il meglio del loro repertorio) che ne segna l'inizio di una nuova.

Infatti, i membri rimasti ovvero il cantante Bud Ancillotti e il bassista Enzo Mascolo ritornano sulle scene con Dario Cappanera alla chitarra (nipote di Fabio) e Rolando Cappanera alla batteria (figlio di Roberto), dopo un'incendiara performance al Gods Of Metal 2006. E per la band livornese è cominciata una seconda giovinezza. E questo nuovo agognato album è la prova tangibile del loro ottimo stato di salute. I nuovi membri hanno portata una preziosa linfa vitale (e basta vederli dal vivo, con Dario che è una macchina macina-riff e Rolando la cui batteria viene massacrata di colpi senza pietà) senza tuttavia snaturare lo stile della band che rimane riconoscibilissimo, tra pezzi più marcatamente heavy e altri più lenti e introspettivi (come Boogeyman e Pyramid) ed è difficile scegliere quale sia la canzone migliore di tutto l'album (anche se probabilmente In Rock We Trust e Beat The Hammer saranno quelle più che andranno forte in sede live).

L'unico "intruso", se così si può definire, nel nuovo disco è il pezzo Non Sei Normale, che come tutti i vecchi fan della band sanno, esiste già da tantissimi anni (ed è uno dei loro classici), anche se non era mai stato pubblicato su cd.
Bentornati toscanacci!
 Mirko Ciardi