On Air Stiamo trasmettendo:
Selezione Musicale

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



The Zen Circus – La terza guerra mondiale

Anno di pubblicazione: 2016

Provenienza: Italia

Genere: indie rock

Voto: ***

Brano migliore: L'anima non conta


Commento: Gli Zen Circus non ce l'hanno fatta ad essere come i Litfiba che, pur diventando famosissimi, hanno sempre mantenuto una componente un poco strana e ruspante nella loro musica (in quel caso si trattava dei riff della chitarra in stile tex mex). Loro sono molto meno famosi, ma il folk rock dei loro esordi non esiste praticamente più. C'è invece un rock bello frizzantino che peraltro è lo stesso che ci allieta negli album solisti del leader Andrea Appino. A questo punto diventa perfino difficile riconoscere la differenza tra le due produzioni. Tematiche ed irriverenza sono le stesse, la penna è ovviamente quella ed anche il suono è ormai identico. La terza guerra mondiale è più "adulto" dei predecessori, se non altro per il singolo L'anima non conta, che è una classica ballata italiana, di quelle da accendini negli stadi e cuore in gola. In realtà, a renderlo davvero adulto, è più che altro l'amarezza continua e diffusa che contraddistingue molti testi delle canzoni (La terza guerra mondiale, Pisa merda, Zingara / Il cattivista, Terrorista). Non sarà un capolavoro e nemmeno più tanto rock, ma a noi piace (abbastanza).


Assomiglia a: ormai sono un classico.

Dove ascoltarlo: come colonna sonora di un film apocalittico.

 Lorenzo Allori