On Air Stiamo trasmettendo:
The Musical Trip con Alessio Corsi

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Colin Stetson & Sarah Neufeld – Never Were The Way She Was

Anno di pubblicazione: 2015

Nazione: U.S.A. / Canada

Genere: jazz, ambient

Giudizio: ***1/2

Brani: The Sun Roars Into View / Won't Be A Thing To Become / In The Vespers / And Still They Move / With The Dark Hug Of Time / The Rest Of Us / Never Were The Way She Was / Flight

Brano migliore: Won't Be A Thing To Become


Musicisti: Colin Stetson (sax tenore, sax baritono, clarinetto basso), Sarah Neufeld (violino, voce)

 

Colin Stetson è uno dei nomi più importanti del jazz contemporaneo (sperimentale) e questa volta ha realizzato un disco con la propria compagna, la violinista canadese Sarah Neufeld (già famosa per essere membra degli Arcade Fire). Si inserisce nel lettore Never Were The Way She Was e si ha subito l'impressione del già sentito. La tecnica di respirazione circolare fa avvicinare moltissimo la performance di Stetson alla ambient ed anche il violino della Neufeld si muove sulle medesime coordinate musicali. Sarebbe tutto un po' una mezza delusione se poi uno non leggesse sulla seconda di copertina la scritta "no overdubs / loops". A quel punto la performance del sassofonista ritorna straordinaria nel vero senso del termine, perché di ordinario non ha niente, anzi non ha nemmeno niente di umano. E si cominciano allora ad apprezzare meglio i dettagli, quelli che differenziano questo album dai precedenti della carriera di Stetson: una caratterizzazione maggiormente melodica in Won't Be A Thing To Become, delle evoluzioni di tipo noise / free jazz nella poderosa With The Dark Hug Of Time o ancora una solennità degna di una colonna sonora nella conclusiva Never Were The Way She Was / Flight (vicina per suggestioni a Passion di Peter Gabriel). Quando lo ascolterete, ripetetevi in testa questo concetto facile facile: "no overdubs / loops".

 

 Lorenzo Allori