On Air Stiamo trasmettendo:
Musica Italiana

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Keith Tippett – Mujician Solo IV

Anno di pubblicazione: 2015

Nazione: Gran Bretagna

Genere: Jazz

Giudizio: ***

Brani: Piacenza

Brano migliore: Piacenza

Musicisti: Keith Tippett (pianoforte)

 

Tastierista tra i più versatili della scena musicale inglese, Keith Tippett è conosciuto soprattutto per essere stato collaboratore di solide realtà rock, quali Julie Driscoll o i King Crimson dei primi anni '70. I sui fans poi hanno seguito la sua band dal sapore free jazz chiamata Mujician. Ed è proprio dal nome di quest'ultimo gruppo che è scaturito questo progetto di piano solo, ormai arrivato al quarto volume. Tippett si presenta sul palco del neonato festival "Musiche nuove a Piacenza" per circa tre quarti d'ora di musica improvvisata. L'inizio e la fine di questo flusso di coscienza musicale sono sommesse, quasi sussurrate. Nella presentazione allegata all'album, Max Marchini testimonia come il musicista fosse ad occhi chiusi mentre suonava il suo splendido Steinway Grand Piano. E noi non fatichiamo a crederci, visto l'estremo controllo formale e la concentrazione che traspare dall'esecuzione. Nel mezzo ai due estremi c'è la solita tempesta sonora, creata in particolare da una mano sinistra inquieta e quasi percussiva. Dovendo fare un paragone con la produzione jarrettiana (un po' il punto di riferimento per i solisti del pianoforte improvvisato), qui siamo dalle parti di un album astratto come Radiance. Come lì ci sono oasi di rilassamento ad intervallare crescendo di indicibile tensione.

 Lorenzo Allori