On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Andrea Gori

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Tom Harrell – Trip

Anno di pubblicazione: 2014

Nazione: U.S.A.

Genere: Jazz

Giudizio: ****

Brani: Sunday / Cycle / The Adventures Of A Quixotic Character (part I - VIII) / Coming Home / Coastline / After The Game Is Over / There

 

Brano migliore: Coming Home

 

Musicisti: Tom Harrell (tromba), Mark Turner (sax tenore), Ugonna Okegwo (contrabbasso), Adam Cruz (batteria)

 

Uno dei musicisti preferiti da giganti quali Phil Woods e Horace Silver, il quasi settantenne To Harrell è uno dei musicisti di riferimento dell'attuale scena jazz. Merito di un'ispirazione sempre limpida e decisamente poco incline ai compromessi. Qui, insieme a lui, duetta anche l'elegante tenore di Mark Turner e l'insieme fa faville. L'approccio libero allo strumento di Harrell, sempre pronto a mutare stile, anche all'interno di uno stesso disco, a me personalmente ricorda il maestro Lee Konitz. Questa tipologia di musicisti jazz può piacere o non piacere, ma occorre comunque ammettere che non è da tutti essere un capofila fonte di ispirazione per i musicisti più giovani a così tanti anni di distanza dal debutto. Trip è un grande disco ed il modo ideale per approcciarsi all'arte della tromba declinata secondo le convinzioni di Mr. Harrell.

 Lorenzo Allori