On Air Stiamo trasmettendo:
Spazio Progressive

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



AA.VV – The Bridge School Concerts

 

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: varia

Genere: rock acustico

Voto: ****

Brano migliore: Better Man

 

Commento: Da molti anni Neil & Pegi Young hanno fondato una benemerita scuola per aiutare i bambini con problemi di apprendimento (loro hanno due figli portatori di handicap). Da un dolore che si portano dentro da una vita nasce un progetto che porta lustro al sempre più superficiale mondo del rock. Da venticinque anni, una volta all’anno, alcuni musicisti invitati da Young salgono sul palco della Bridge School interpretando in chiave sostanzialmente acustica i propri successi. E’ un’iniziativa benefica che serve a raccogliere fondi per la scuola ed a fare conoscere la realtà dei disabili, ma non vi è mai stata traccia di inutile pietismo. Oggi esce un doppio cd che raccoglie alcune performance registrate in questi venticinque anni. La parata di stelle è impressionante ma, detto dell’ottima resa complessiva, qui abbiamo spazio solo per segnalare le performance più ispirate.

Bruce Springsteen inizia il primo cd con una rabbiosa versione acustica di Born In The U.S.A. (quella che doveva essere inclusa in Nebraska e che poi è stata rispolverata in 18 Tracks); i Pearl Jam lasciano tutti di sasso con una versione stravolta di Better Man (bellissima e pressoché irriconoscibile); Gillian Welch e David Rawlings mostrano la grazia senza tempo di The Way It Will Be; i R.E.M. vengono raggiunti da Neil Young in versione Zuma per una Country Feedback da brividi; i Metallica regalano una potentissima versione (acustica!!!) di Disposable Heroes; Thom E. Yorke dei Radiohead è un clone perfetto del padrone di casa nel coverizzare il suo classico After The Gold Rush.

Poi ci sono anche Dave Matthews Band, No Doubt, Jack Johnson, Fleet Foxes, Neil Young & Crazy Horse (ovviamente), Sonic Youth, Willie Nelson, Nils Lofgren, Sarah McLachlan, Paul McCartney, Elton John & Leon Russell, Band Of Horses, Sheryl Crow, Tony Bennett, Crosby Stills & Nash, Norah Jones, Johnathan Richman, Brian Wilson e The Who. Proprio da non perdere.

Dove ascoltarlo: il cd ha scopo benefico, dunque è importante ascoltarlo.

 Lorenzo Allori