On Air Stiamo trasmettendo:
Eightis

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



BECK - Morning Phase

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: U.S.A.

Genere: classic rock

Voto: ****

Brano migliore: Don't Let It Go


Commento: Da sempre ci sono due Beck Hansen: il genietto del crossover alternativo, capace di mischiare i più disparati ingredienti rock al funk ed addirittura all'hip - hop e poi il cantautore innamorato delle radici folk. Questo Morning Phase assomiglia molto di più alla seconda schiera dei lavori di Beck, ma rispetto ai pur ottimi Mutations o Sea Change, qui si privilegiano arrangiamenti meno scarni e si esplora in parte la materia psichedelica. Eccoci dunque di fronte all'ennesimo disco che glorifica un certo cantautorato californiano dlel'inizio degli anni '70, con una spruzzatina di suggestioni albioniche. L'album fila che è un piacere e subito dopo aver concluso l'ascolto si avverte nitida l'urgenza di risentirlo. Date retta a me, Beck entrerà nella storia del rock per Mellow Gold o Odelay, ma Morning Phase, dal punto di vista compositivo, vale molto di più. Adesso sapete che dovete ascoltarlo.


Assomiglia a:
Jonathan Wilson

Dove ascoltarlo: in cuffia, rinunciando ad ascoltare la lezione sulle guerre sannite.

 Lorenzo Allori