On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



BEN HARPER and RELENTLESS7 - White Lies for dark times

 Anno di pubblicazione: 2009

Provenienza: U.S.A.

Genere: classic rock

Voto: ****

Brano migliore: Up To You Now

Avevo una gran voglia di scrivere una cattiva recensione per questo nuovo lavoro di Ben Harper. Ha osato sciogliere gli Innocent Criminals, gruppo con una sezione ritmica di quelle che fanno scuola ed inoltre ha puntato ancora una volta su un rock chitarristico / garage che aveva portato all'autentico disastro del primo cd di Both Sides Of The Gun (2006), un album solo parzialmente riscattato dalla sua parte acustica. Adesso so cosa provarono i fans dei Big Brother & The Holding Company quando Janis Joplin decise di lasciare il gruppo. Ho ascoltato con attenzione due volte l'album e sono dovuto arrivare, mio malgrado, alla conclusione che si tratta di un grande disco, quanto di migliore Harper abbia inciso da The Will To Live (1997), escludendo la benemerita parentesi con i Blind Boys Of Alabama. Solo i grandi hanno il coraggio di cambiare e solo gli stupidi non capiscono i propri infondati pregiudizi. Già candidato ad entrare nella mia personale top ten del 2009.

Assomiglia a: se non ci fossero le (poche) classiche ballate soul, assomiglierebbe ai Led Zeppelin di Physical Graffiti.

Dove ascoltarlo: in un piccolo club, la calca rischia di schiacciarti, ma tu sei contento di essere vivo e di poter vedere nuovamente un live di Ben Harper.

 Lorenzo Allori