On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Marco Milanesi

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



BEN OTTOWELL Shapes And Shadows

 

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: folk

Voto: ***

Brano migliore: Chicago

 

Commento: Ben Ottowell è il membro dei Gomez dotato di migliori qualità canore. Se conoscete la produzione di questo gruppo inglese (indispensabili i primi due album), le canzoni che vi sono rimaste in mente sono sicuramente quelle in cui il nostro Ben utilizza il suo vocione, simile a quello del Tom Waits degli anni ’70. Da solista abbandona completamente certi ritmi spezzati e certe asperità elettroniche del gruppo di provenienza, per lanciarsi anima e corpo in un folk piuttosto ortodosso. Chitarre acustiche, voce spesso sussurrata, orchestrazioni discrete ed un minimalismo sonoro che di sicuro non vi farà alzare troppo il sopracciglio. Il meglio arriva quando ad aiutare Ben si presenta il socio Ian Ball, leader dei Gomez. Ed allora la domanda è: ha poi così senso questa operazione musicale? Troppi album in questo nuovo millennio. Un tempo, per vedersi pubblicare un album solista, Ben Ottowell avrebbe dovuto osare di più. Baricco direbbe che è l’effetto dei “nuovi barbari”.

 

Assomiglia a: Nick Drake, John Martyn

 

Dove ascoltarlo: cercando un orologio da polso smarrito in un bosco.

 Lorenzo Allori