On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



BOZ SCAGGS Memphis

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: U.S.A.

Genere: classic rock, blues

Voto: ***

Brano migliore: Cadillac Walk


Commento: Boz Scaggs è stato il primo cantante della Steve Miller Band (quando ancora si chiamava Steve Miller Blues Band ed infiammava a suon di torrido blues le notti del Fillmore West di San Francisco), poi è stato uno dei protagonisti dell'epopea southern rock (per chi se lo fosse perso, il suo primo album solista, datato 1969, vede uno scatenato Duane Allman alla chitarra solista) ed infine ha continuato a sfornare dischi senza infamia e senza lode, con qualche picco qualitativo a cavallo del nuovo millennio. Anche questo Memphis non fa eccezione. Fin dal titolo si intuisce l'omaggio alla città del Tennessee, luogo chiave per la storia del rock, del country e del soul. I primi brani in scaletta però mostrano un artista bolso come l'Eric Clapton di oggi sotto morfina. Occorre il brano Cadillac Walk (settimo in scaletta) per svoltare e fare riscoprire a Boz la sua antica passione per il blues. E qui il nostro dimostra di saperci ancora fare, grazie ad arrangiamenti misurati, una voce talvolta simile a quella di John Hiatt e l'aiuto di alcuni musicisti dal valore indiscutibile (Spooner Oldham all'organo, Charlie Musselwhite all'armonica, Steve Jordan alla batteria). Si segnala che il primo singolo, intitolato Mixed Up Shook Up Girl, è una cover tratta dal repertorio del mai troppo rimpianto Willy De Ville.


Assomiglia a: John Hiatt, Eric Clapton

Dove ascoltarlo: in una pubblicità di una marca americana di sigarette.