On Air Stiamo trasmettendo:
Spazio Progressive

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Beautify Junkyards – Beautify Junkyards

Anno di pubblicazione: 2016

Provenienza: Portogallo

Genere: psichedelia, folk

Voto: ***1/2

Brano migliore: From The Morning


Commento: Si è parlato molto di questo sestetto portoghese e loro hanno risposto con un album d'esordio assolutamente sorprendente. Alzi la mano chi si ricorda un gruppo nuovo che decide di rilasciare, come prima testimonianza della propria arte, una raccolta di cover. Beautify Junkyards questo è, con una predilezione per il folk britannico degli anni '60 e ‘70, presentato in arrangiamenti raffinati ed acustici, che tendono a richiamare, anche se non esplicitamente, il languore della bossanova e le nebbie dell'acid rock. Sfilano pertanto autori come Vashti Bunyan, Nick Drake, Bridget St. John, Roy Harper e Donovan, accanto a meno noti colleghi portoghesi. L'apice del disco viene raggiunto con From The Morning (Nick Drake) e con una tumultuosa versione di Parallelograms (Linda Perhacs). A breve il Portogallo potrebbe vincere anche i Campionati Europei del pop (sto pensando anche a Paus e Gala Drop, due altri gruppi lusitani formidabili rivelatisi negli ultimi anni).


Assomiglia a: la cover di Pink Moon fatta dai No Man e ad alcuni album degli Angels Of Light.

Dove ascoltarlo: in un club scacchistico di Lisbona.
 Lorenzo Allori