On Air Stiamo trasmettendo:
Spazio Progressive

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Car Seat Headrest – Teens Of Denial

Anno di pubblicazione: 2016

Provenienza: U.S.A.

Genere: indie rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: The Ballad Of The Costa Concordia


Commento: Will Toledo è il nuovo maghetto dell'indie rock americano. Un tizio molto prolifico, capace di sfornare, in soltanto un paio d'anni d'attività, alcuni album pop rigorosamente a bassa fedeltà. Questo Teens Of Denial, prima uscita ufficiale della sua carriera con il nome Car Seat Headrest, è quindi già una sorta di greatest hits. Toledo però non ripete l'errore di Babybird, suo predecessore che, nel 1997, non riuscì ad imporre le sue perfette melodie pop in un mercato dominato dal crossover e dai chitarroni distorti: Teens Of Denial è infatti essenzialmente un gran disco rock. Un album che deve moltissimo ai Pavement, aggiungendo però di tanto in tanto l'impeto dei Bright eyes di Conor Oberst (sentite lo sviluppo della suite The Ballad Of Costa Concordia). Non vergognatevi se vi piacciono da morire canzoni come Vincent o Destroyed Of Hippie Powers. Anche se da tempo non vi strizzate i brufoli davanti allo specchio, è normale che apprezziate qualcosa che avete già conosciuto in gioventù. Ad esempio Connect The Dots (The Saga Of Frank Sinatra) a me ha ricordato tremendamente il periodo aureo dei Lemonheads.


Assomiglia a: vedi sopra.

Dove ascoltarlo: in una nave da crociera che sta affondando.

 Lorenzo Allori