On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



FEIST Metals

 

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: Canada

Genere: pop

Voto: ***1/2

Brano migliore: How Come You Never Go There

 

Commento: Ed ecco qua il quarto lavoro solista della cantautrice canadese. Rispetto al passato Feist sembra maturata e più attratta dalla musica tradizionale. L’indie rock è piuttosto lontano dai solchi di Metals, mentre spesso ci sono lamenti di lap steel in stile country o un pigro andamento blues. Disco senz’altro riuscito e ben congegnato con sugli scudi i brani The Bad In Each Other, Caught A Long Wind, How Come You Never Go There, Bittersweet Melodies e Anti-Pioneer


Assomiglia a: vi ricordate il secondo album di Fiona Apple? Ecco, probabilmente siamo parecchio vicini. Da aggiungere diversi momenti corali in stile Low Anthem.


Dove ascoltarlo: sulle rive di un freddo laghetto di montagna.

 
 Lorenzo Allori