On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Andrea Gori

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



FUTUREBIRDS Baba Yaga

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: U.S.A.

Genere: classic rock

Voto: ****

Brano migliore: Tan Lines


Commento: Vengono da Athens, Georgia, uno dei posti più fighi del mondo per suonare alternative o southern rock, ma invece i Futurebirds suonano del classic / country rock scintillante; semmai si volesse indicare qualche elemento particolare della loro musica si potrebbe citare la psichedelia, onnipresente elemento degli anni '10. Baba Yaga, secondo album dei Futurebirds, è sicuramente fatto come si deve e con canzoni lunghe e ben costruite. Ad un primo impatto non sembra niente di che, anche perché non molto originale, ma dopo un altro paio di ascolti, le composizioni svelano tutta la loro bellezza. Nemmeno un minuto va sprecato in Baba Yaga e non è certo cosa comune in questi tempi.


Assomiglia a: Grateful Dead, The Band

Dove ascoltarlo: nel castello incantato di Disneyland.

 Lorenzo Allori