On Air Stiamo trasmettendo:
Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Joe Jackson – Fast Forward

Anno di pubblicazione: 2015

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: pop jazz, new wave

Voto: ***

Brano migliore: Satellite


Commento: Dopo qualche anno di silenzio, torna in pista Joe Jackson con un disco che riprende alcune delle tendenze consolidate della propria carriera. Ovviamente in Fast Forward si ascoltano vibrazioni pop jazz, ma appaiono anche antichi riverberi new wave. Il pretesto dell'album è squisitamente descrittivo / geografico. In effetti Jackson dedica quattro canzoni ciascuna a quattro città che hanno segnato la propria vita: New York City (con Bill Frisell alla chitarra e Brian Blade alla batteria), Amsterdam, Berlino (con Greg Cohen al contrabbasso) e New Orleans. Non sempre però si respira in queste canzoni il vero spirito musicale della città prescelta. Sicuramente lo si fa nei quattro ottimi estratti che raccontano New York (già celebrata dall'autore nel suo mitico Night And Day del 1982), tra i quali spicca la travolgente cover della bellissima See No Evil dei Television o nel colorato omaggio a New Orleans (le partiture da brass band di Neon Rain, l'assolo di pianoforte stride di Keep On Dreaming). In particolare invece zoppicano le quattro suggestioni berlinesi, in cui si cerca senza costrutto, di replicare l'atmosfera dei cabaret (Goodbye Jonny) o lasciano indifferenti i brani registrati ad Amsterdam, in compagnia di un ensemble di musicisti locali. Un'occasione in parte persa per tornare in pista alla grande.


Assomiglia a: Steely Dan, Joe Jackson Band

Dove ascoltarlo: in una delle quattro città celebrate, dipende ovviamente dalla canzone.

 Lorenzo Allori