On Air Stiamo trasmettendo:
Eightis

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



KORN The Path Of Totality

 

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: USA

Genere: Nu-metal. Questi sono nu-metal da lustri. Alla faccia del nu.

Voto: ***

Brano migliore: My Wall, Narcissistic Cannibal, Sanctuary, Let's Go, Get up!
 

Ruffiano, ma riuscito: dopo quella cosa terrificante che è stato l'unplugged di Mtv (ma era necessario? Sul serio?) e Remember Who You Are, che non mi aveva fatto impazzire, i Korn riappaiono con The Path Of Totality, e forse forse ci siamo quasi. Ruffiano ma riuscito, quindi: le melodie sono orecchiabili e azzeccatissime, le sonorità sono quelle dei Korn, la voce di Jonathan Davis è l'ormai inconfondibile marchio di fabbrica e, anche se il rumorista Head è stato fulminato da Dio sulla via di Damasco, i Korn compensano con scratch e rasoiate elettroniche forniti da Skrillex, Noisia, Excision, Kill the noise, Downlink, 12th planet, Feed me e Datsik. Attenzione però, non hanno fatto un disastro come gli Him mettendosi a pasticciare coi beat. Questa è roba cattivella, anche se non ai livelli -ovviamente- del monumentale Life Is Peachy dei tempi che furono…anche se Let's Go ci si avvicina paurosamente. Incredibilmente, dopo anni di latitanza, questo disco dei Korn suona come un disco dei Korn, anche se a volte si sente la mancanza della cattiveria pura che scappava fuori accendendo lo stereo qualche anno fa. Bentornati, speriamo che rimangano per un po'.

 

 

Assomiglia a: diciamo che somiglia ai Korn un po' di più.

 

Dove ascoltarlo: in cuffia al luna park.

 
 Valentina Ceccatelli