On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



KURT VILE Wakin’ On A Pretty Day

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: U.S.A.

Genere: classic rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: Shame Chamber


Commento: Per la stampa americana Kurt Vile è da tempo al comando della grande corsa del rock n'roll e questo Wakin' On A Pretty Day è stato da  molti giudicato come l'album della maturità. Si tratta sicuramente di un lavoro con belle canzoni, anche se talvolta un po' prolisse (la title track, Goldtone). La cosa che colpisce è che venga considerata la novità più eccitante del momento un tizio che canta con l'aria annoiata tipica degli "slacker" anni '90 e suona musica che è in tutta evidenza una via di mezzo tra il Neil Young di After The Gold Rush e quello della "gloria stracciona". Se aggiungete un pizzico di Sonic Youth troverete il segreto del successo di Kurt Vile. Solo le sfumature elettro-pop di Air Bud escono da questo schema. Che dire? Buon proseguimento di 2013 a tutti!


Assomiglia a: vedi sopra, con richiami anche a Yo La Tengo, Pavement e Dinosaur Jr.

Dove ascoltarlo: All'ufficio postale. Gli impiegati hanno tutti le basette ed i pantaloni a zampa di elefante e voi non capite proprio il perché.

 Lorenzo Allori