On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Andrea Gori

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



LAST BISON Inheritance

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: U.S.A.

Genere: folk rock, prog

Voto: ****1/2

Brano migliore: Tired Hands


Commento: I Last Bison sono la più promettente tra le miriadi di "family band" che stanno animando la rigogliosa scena indie folk americana. In questo caso sono coinvolte due famiglie (Hardesty e Benfante), ma non è questa la particolarità di questo settetto. I Last Bison infatti hanno un suono fuori dal comune, che si basa spesso su arrangiamenti classicheggianti, degni di un quartetto d'archi tardo barocco. Si sa che il riferimento alla musica classica non è stato mai comune tra le band a stelle e strisce, ma i Last Bison citano la tradizione musicale colta con un'invidiabile disinvoltura ponendosi, insieme ai Midlake, alla testa di una nuova ondata prog folk americana, che certo potrà darci enormi soddisfazioni. Non pensate che manchi l'impeto tipico di Avett Brothers o Mumford & Sons nella musica dei Last Bison; viene però addizionato da arrangiamenti mai banali e ricchi di inventiva. Il disco dell'anno? Probabile / possibile. Sicuramente da non ignorare.


Assomiglia a: Midlake, Strawbs, ai Jethro Tull più folk. Il suono della band è davvero molto personale con gli archi quasi sempre in primo piano.

Dove ascoltarlo: nell'abside di una chiesa sconsacrata.

 Lorenzo Allori