On Air Stiamo trasmettendo:
Eightis

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



LP – Lost On You

Anno di pubblicazione: 2016

Provenienza: U.S.A.

Genere: pop

Voto: **1/2

Brano migliore: Muddy Waters


Commento: Laura Pergolizzi è una giovane cantautrice americana che negli ultimi mesi è riuscita a piazzare tre mega hit nelle classifiche di tutto il mondo (Lost On You, Muddy Waters, Other People). Si dice che Laura sia partita come pura musicista folk (peraltro si dice pure che componga tutte le proprie canzoni con l'ausilio dell'ukulele) e che abbia imparato a cantare in chiesa. Ad aumentare la confusione, l'iconografia della copertina di questo suo esordio rimanda direttamente ai Public Image Limited (e perfino la sigla LP rimanda direttamente ad uno degli album più controversi e conosciuti della carriera della band capitanata da John Lydon). Ebbene, la musica contenuta in Lost On You non ha niente a che vedere con il folk e tantomeno con la new wave sperimentale. Il sapore gospel di certe scelte è rimasto, ma il tutto viene trattato con maestria e con l'unico scopo di creare un prodotto il più possibile vendibile, con la stessa cura nella registrazione delle percussioni (spesso semplici battiti di mano amplificati) che ha reso strepitoso il sound degli album di Adele. Nel mondo del pop ci sono dischi sicuramente peggiori di Lost On You, ma qui si cerca di far passare per autentico un prodotto musicale che viceversa è stato costruito con certosina pazienza in laboratorio.


Assomiglia a: al folk commerciale del XXI secolo.

Dove ascoltarlo: nello stereo del vostro amico che crede di ascoltare musica d'elite, ma Manuel Agnelli è per lui un giudice di X Factor troppo di nicchia.

 Lorenzo Allori