On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Lost On The River – The New Basement Tapes

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: U.S.A.

Genere: classic rock, folk rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: Spanish Mary


Commento: Qualche anno fa la famiglia Guthrie incaricò Billy Bragg di musicare alcuni testi inediti di Woody Guthrie. Bragg chiamò i Wilco ad aiutarlo ed i due volume Marmaid Avenue sono divenuti un caso di piccolo ed inaspettato successo discografico. Adesso più o meno lo stesso gioco viene ripetuto con testi di Bob Dylan tornati da poco alla luce. Questa volta investito della responsabilità è il leggendario produttore T-Bone Burnett, che ha deciso di riunire un numero notevole di ospiti per scrivere queste canzoni. In suo aiuto sono arrivati dunque Elvis Costello, Jim James (My Morning Jacket), Marcus Mumford (Mumford & Sons), Taylor Goldsmith (Dawes), Johnny Depp, Jay Bellerose, e Rhiannon Giddens. I Lost On The River, a dispetto della prima impressione, sono una vera band. Un gruppo dotato di un sound che oscilla tra il folk (a volte anche nella sua più gioiosa espressione "indie") e il rock AOR. I Basement Tapes sono stati una pietra miliare della storia del rock (non solo) americano. Questa nuova versione giustamente non ha certo questa ambizione. La leggermente psichedelica Down On The Bottom e le più folkeggianti Spanish Mary e Stranger sono però signore canzoni.


Assomiglia a: King Of America di Elvis Costello.

Dove ascoltarlo: in un mercatino delle pulci, rovistando il contenuto di una vecchia cassapanca.

 Lorenzo Allori