On Air Stiamo trasmettendo:
Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Opeth – Pale Communion

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: Svezia

Genere: metal, prog rock

Voto: ***

Brano migliore: Voice Of Treason


Commento: Gli Opeth sono bravi. E sono pure complicati. E quando uscì Blackwater Park (2001) ci fecero fare un salto dalla sedia. E quando si ammorbidirono gli abbiamo predetto tutti un futuro luminoso all'interno della "nazione progressiva". E la classe non è acqua. E questi qua sanno fare le suite come si deve, senza ricercare le soluzioni pompose a tutti i costi. E trovatemi un album prog migliore di Pale Communion in questo 2014. Ed omaggiano pure i Black Sabbath con una cover di Solitude (bella scelta, mica una delle solite e scontate). E la confezione del cd è meravigliosa (anche se il booklet, con quei caratteri gotici, non è molto leggibile). E questo disco andrebbe fatto ascoltare a quelli che "i metallari fanno solo casino". E però che palle che fanno le canzoni degli Opeth! Ecco, alla fine l'ho detto: gli Opeth oggi sono una grandissima masturbazione mentale. Suonata benissimo però.


Assomiglia a: Porcupine Tree

Dove ascoltarlo: per le vie di una città baltica visitata per la prima volta.

 Lorenzo Allori