On Air Stiamo trasmettendo:
Spazio Progressive

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



PRIMAL SCREAM & MC5 Black To Comm

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: Gran Bretagna / U.S.A.

Genere: classic rock

Voto: ****

Brano migliore: Come Together

Commento: Molto bella questa iniziativa dei Primal Scream, i quali hanno deciso di dividere il palco con quegli autentici miti del rock duro americano chiamati MC5. Il connubio certo non sorprende più di tanto i veri fans della band scozzese, che già avevano scorto nell’album Give Out But Don’t Give Up, nonostante la bandiera sudista esposta in copertina, decise tracce di proto punk Detroit Sound. Dal canto loro gli MC5 si presentano sul palco con una formazione ridotta al classico trio chitarra, basso e batteria (rispettivamente Wayne Kramer, Michael Davis e Dennis Thompson) e rivisitano la gran parte dei loro successi che, tra il 1968 e il 1973 li aveva fatti divenire una delle realtà più eccitanti del panorama rock mondiale. Il concerto (due cd + dvd + bellissimo libretto fotografico) è suddiviso in un’esibizione di circa un’oretta a testa più cinque brani conclusivi che vedono i due gruppi insieme sul palco (con l’aggiunta del leggendario agitatore politico John Sinclair, il “profeta” delle White Panthers di Detroit, nella chilometrica e conclusiva title track). I Primal Scream non rinunciano ai loro successi in odore di elettronica, accentuandone però la componente acida e psichedelica (Kowalski, Swastika Eyes, Movin’ On Up), ma sono gli MC5 a fare la migliore figura, poiché la loro musica non sembra cambiata di un millimetro dagli anni ’60. Ed è sempre cattivissima come allora. Kick Out The Jams, Motherfuckers!

Assomiglia a: The Stooges, Velvet Underground.

Dove ascoltarlo: in un raduno di protesta contro il G8.

 Lorenzo Allori