On Air Stiamo trasmettendo:
Spazio Progressive

Parola di DJ
Siamo tornati! Stamani riprendono le trasmissioni consuete di RADIO GAS

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Periphery – Juggernaut: Alpha & Omega

Anno di pubblicazione: 2015

Provenienza: U.S.A.

Genere: metal

Voto: ***1/2

Brano migliore: Stranger Things


Commento: quella strana mistura di death metal, metalcore e prog rock denominata "djent" ha da qualche anno nei Periphery (dalla sempre fiorente scena di Washington D. C.) una delle band di riferimento. Accentuando il lato progressivo della propria musica, i Periphery hanno realizzato un monumentale doppio album (i cd vengono venduti separatamente con anche dei bonus in dvd) in cui danno sfogo, come mai prima d'ora, a tutte le loro variegatissime influenze. Tra i due album, si lascia preferire sicuramente il secondo, anche se ci sono dei difetti e dei pregi ben individuabili in entrambi. Se brani come Graveless o Hell Below mostrano decise influenze fusion anni '70 e Omega è una suite che inizia con un solo di piano jazz per poi evolversi in mille altri sentieri, hanno invece un effetto decisamente straniante e di ormai troppo netta contrapposizione le parti cantate in growl o certe sfuriate metalcore della sezione ritmica. Per amare e suonare il metal occorre rimanere sempre un po' bambini ed i Periphery sembra che abbiano invece deciso di diventare adulti.

 

Assomiglia a: Meshuggah, TesseracT, Tool

Dove ascoltarlo: dentro a un frullatore.

 Lorenzo Allori