On Air Stiamo trasmettendo:
Nigthswimming con Claudio Biancalani

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Ry Cooder – Election Special

Anno di pubblicazione: 2012

Provenienza: USA

Genere: country, folk, blues

Voto: ***

Brano migliore: Cold Cold Feeling


Commento: Ormai più prolifico dei mitici anni '70, torna di nuovo il grande Ry Cooder. Questa volta il grande chitarrista e musicologo californiano ci presenta un album con arrangiamenti ridotti all'osso e prodotti rigorosamente in duo (lui che suona chitarra, basso, mandolino e canta; con il figlio Joachim che suona la batteria). Come il precedente (e migliore) Pull Up Some Dust And Sit Down dello scorso anno, anche Election Special è un "istant record" politico. In questo caso si vorrebbe sostenere la rielezione di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti. Rispetto al recente passato è maggiormente il genere country ad essere esplorato dalla slide di Cooder (addirittura Going To Talpa assomiglia nella melodia al classico Me & Bobby McGhee di Kris Kristofferson), ma il disco non è perfettamente riuscito proprio per la scelta di ridurre al minimo gli interventi strumentali. Esattamente come un polveroso 78 giri degli anni '40.


Assomiglia a: Hank Williams Sr. che jamma insieme a Taj Mahal.

Dove ascoltarlo: facendosi lustrare le scarpe all'angolo di Main Street.