On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Marco Milanesi

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



SONNY LANDRETH Elemental Journey

Anno di pubblicazione: 2012

Provenienza: USA

Genere: blues

Voto: ***

Brano migliore: Elemental Journey


Commento: Ci sono pochi dubbi sul fatto che Sonny Landreth sia il più grande chitarrista slide del mondo. Sonny si è fatto conoscere diversi anni fa come chitarra solista dei Goners (il gruppo di spalla al grande cantautore John Hiatt) ed ha sempre portato avanti un suo personale discorso musicale a cavallo tra blues e cajun, essendo lui originario della Louisiana e dunque ben predisposto ai suoni meticci. Elemental Journey è il suo disco più ambizioso: un orchestra sinfonica, due batteristi del valore di Brian Brignac e Doug Belote, perfino due straordinari virtuosi della chitarra hard blues / hard rock come Joe Satriani ed Eric Johnson come ospiti. Tutto indica la voglia di Sonny di realizzare un lavoro sopra i suoi standard. Benché fatto di undici tracce completamente strumentali e talvolta più vicino alla new age che al blues, occorre dire che infatti Elemental Journey è un album molto curato e senz'altro gradevole nella maggior parte degli episodi di cui è composto (in particolare la title track e Heavy Heart Rising). C'è una scena nel dvd The Deepest End dei Gov't Mule in cui si vede Warren Haynes che guarda ammirato e quasi adorante le incredibili evoluzioni di Sonny alla slide. Credo che questo dica tutto sul valore di questo portentoso chitarrista.



Assomiglia a: la musica al primo album omonimo della Derek Trucks Band, lo stile di Sonny è invece un'audace via di messo tra quello di Duane Allman e quello di J.J. Cale.

Dove ascoltarlo: in un negozio di chitarre.

 Lorenzo Allori