On Air Stiamo trasmettendo:
Alto Volume con Max Cherubini

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



STEVEN WILSON The Raven That Refused To Sing

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: progressive

Voto: ****

Brano migliore: The Holy Drinker


Commento: E' già qualche anno che si parla insistentemente di una possibile overdose da Steven Wilson. Anche io recentemente ne ho parlato in altre recensioni. Se però le uscite di Wilson fossero tutte della qualità di questo The Raven That Refused To Sing And Other Stories di certo nessuno troverebbe il modo di lamentarsi. Il precedente disco solista di Wilson (Grace For Drowning del 2011) si era impantanato in un prog revival puramente anni '70 che ci aveva fatto rimpiangere anche i dischi più scialbi e duri dei Porcupine Tree. Qui invece, fin dalla suite iniziale Luminol, tutto gira alla perfezione ed alla fine, pur con evidenti debiti di ispirazione verso i bei tempi che furono, rimane la sensazione che Steve Wilson abbia trovato finalmente la "sua voce". Uno stile dove tecnologia, abilità strumentale e feeling si incrociano ai massimi livelli. E progressivo torna ad essere un aggettivo di senso compiuto. Già candidato per essere uno dei dischi chiave di questo 2013.


Assomiglia a: se dopo tutto quello che ho detto, facessi ancora riferimento ai soliti noti, sarei un genio della contraddizione.

Dove ascoltarlo: in un film animato diretto da Tim Burton.

 Lorenzo Allori