On Air Stiamo trasmettendo:
Nigthswimming con Claudio Biancalani

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Viet Cong – Viet Cong

Anno di pubblicazione: 2015

Provenienza: Canada

Genere: new wave

Voto: ***1/2

Brano migliore: March Of Progress


Commento: Che siano gli ultimi colpi di coda del revival new wave? Questo album e l'ultimo dei Cult Of Youth, in effetti, si basano sulle esperienze forse più estreme e sperimentali della grande famiglia post punk. In questo caso, oltre al canto ossessivo ed impersonale dei "figli" (o "pronipoti") di Ian Curtis, si trovano anche le "canzoni / non canzoni" dei This Heat, le chitarre scattose della "banda dei quattro", ma anche talvolta un sentito omaggio agli esordi del post rock chitarristico. Ascoltando la dozzina di minuti della conclusiva Death, si fa in effetti un viaggio attraverso diversi decenni di art rock. Si evolverà questa specie mutante? Mi permetto di dubitarne, ma l'album è comunque molto godibile.


Assomiglia a: This Heat, Gang Of Four, Joy Division, Rodan

Dove ascoltarlo: in una buca scavata nel terreno della giungla indocinese.


Lorenzo Allori