On Air Stiamo trasmettendo:
Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



5 Gruppi da riascoltare

5 gruppi da rispolverare, riscoprire o anche solo accorgersi che esistono 2.0.

  Jimmy Page stesso li ha definiti "la band che, attualmente, somiglia più ai Led Zeppelin", e se lo dice lui in ci fidiamo ciecamente. I The Answer suonano un hard rock onesto e decisamente pesante, con quelle venature blues anni '70 che fanno innamorare al primo ascolto. 

Band irlandese nata nel 2000, Classic Rock li ha eletti miglior band del 2005. E noi dove eravamo? Boh, forse dietro a Gigi D'Alessio.

Da ascoltare: Tornado, Under The Sky

 

 
 Un bel po' di tempo fa, pare che i celti si siano fermati a campeggiare nelle montagne dell'alta Italia. Quando se ne sono andati hanno lasciato indietro qualcuno di sicuro, perché altrimenti non si spiega come abbia fatto a nascere uno dei migliori gruppi folk metal della nostra penisola
Furor Gallico era il nome che i romani davano alla voglia di guerra che avevano i guerrieri celti nello stomaco quando combattevano per difendere il proprio popolo. Nati nel 2007, i Furor Gallico miscelano con inusuale sapienza cannonate metal e melodie celtiche, producendo il primo demo nel 2009 e il primo album nel 2010, arrivando a un contratto con Massacre Records poco dopo. Decisamente scenici e in grado di tenere il pubblico per la gola fino alla fine, i Furor Gallico sono sicuramente uno dei migliori gruppi in circolazione nel mediterraneo.

 

Da ascoltare: La caccia morta, Banshee, Venti di Imbolc, The Glorious Dawn

 

 Sciolti o no, non si capisce. L'ultima volta che li ho visti si chiamavano Blood and bones, erano due e proponevano i loro brani in acustico: riuscivano a portarsi dietro tutto il pubblico comunque, cosa che gioca decisamente a loro favore.
Esponenti dell'onda piratesca italiana, i Black Bones seguono il loro Captain Blood in giro per i sette mari da secoli, dopo essere stati colpiti dalla maledizione di Gill McGee, sadico ex capitano contro cui si sono ammutinati. E che hanno affondato in mare in una quindicina di pezzi. Se siete amanti dei pirati, della musica tirata e delle bevute di gruppo non potete perderveli.

 

Da ascoltare: Pirates Of The Coast, Captain Blood, The Rattling Bones Of Gill McGee

 

 
Ok, siamo chiari: questi tizi sono decisamente fuori i testa: amanti di Metallica e Beatles, hanno deciso che le passioni potevano tranquillamente coesistere in una band che suona pezzi dei fab four miscelati alle bombe dei Metallica...e lo fanno talmente bene che a volte sembra proprio James a cantare.
Le fotografie li ritraggono con capelli lunghi e incolti e completino alla Sgt. Peppers. I loro nomi d'arte fondono quelli dei Metallica con quelli dei Beatles. Fantastici. Adorabili. Fuori come balconi.

 

Da ascoltare: The Thing That Should Not Let It Be, All You Need Is Blood
  Questi tizi in Argentina riempiono gli stadi, e noi non sappiamo nemmeno chi siano. E non va bene. Il fatto che cantino in spagnolo non è una scusa accettabile: se ascoltiamo i Dimmu borgir che cantano in danese, lo spagnolo dovrebbe essere decisamente meno ostico.
Nati nel 1987, i Bersuit partono con la voglia di rompere l'anima fin da subito, unendo canzoni di protesta al rock e agli strumenti musicali tipici del loro paese che, in effetti, di storie ne ha parecchie da raccontare. Cumbia, chacarera, candombe e cuartetazo si uniscono al rock di batteria, basso e chitarra elettrica per suonarle a modo a chi se lo merita. Latini, cattivi e decisamente rock n'roll.

 

Da ascoltare: La Argentinidad al palo, La soledad, Los elefantitos

 

  Valentina Ceccatelli