On Air Stiamo trasmettendo:
Eightis

Parola di DJ
Causa trasferimento della sede le trasmissioni consuete di Radio Gas riprenderanno solo giovedì 18 Gennaio. In loro sostituzione vanno in onda le nostre selezioni musicali

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



5 Gruppi da riascoltare

5 gruppi da rispolverare, riscoprire o anche solo accorgersi che esistono 2.0.

  Jimmy Page stesso li ha definiti "la band che, attualmente, somiglia più ai Led Zeppelin", e se lo dice lui in ci fidiamo ciecamente. I The Answer suonano un hard rock onesto e decisamente pesante, con quelle venature blues anni '70 che fanno innamorare al primo ascolto. 

Band irlandese nata nel 2000, Classic Rock li ha eletti miglior band del 2005. E noi dove eravamo? Boh, forse dietro a Gigi D'Alessio.

Da ascoltare: Tornado, Under The Sky

 

 
 Un bel po' di tempo fa, pare che i celti si siano fermati a campeggiare nelle montagne dell'alta Italia. Quando se ne sono andati hanno lasciato indietro qualcuno di sicuro, perché altrimenti non si spiega come abbia fatto a nascere uno dei migliori gruppi folk metal della nostra penisola
Furor Gallico era il nome che i romani davano alla voglia di guerra che avevano i guerrieri celti nello stomaco quando combattevano per difendere il proprio popolo. Nati nel 2007, i Furor Gallico miscelano con inusuale sapienza cannonate metal e melodie celtiche, producendo il primo demo nel 2009 e il primo album nel 2010, arrivando a un contratto con Massacre Records poco dopo. Decisamente scenici e in grado di tenere il pubblico per la gola fino alla fine, i Furor Gallico sono sicuramente uno dei migliori gruppi in circolazione nel mediterraneo.

 

Da ascoltare: La caccia morta, Banshee, Venti di Imbolc, The Glorious Dawn

 

 Sciolti o no, non si capisce. L'ultima volta che li ho visti si chiamavano Blood and bones, erano due e proponevano i loro brani in acustico: riuscivano a portarsi dietro tutto il pubblico comunque, cosa che gioca decisamente a loro favore.
Esponenti dell'onda piratesca italiana, i Black Bones seguono il loro Captain Blood in giro per i sette mari da secoli, dopo essere stati colpiti dalla maledizione di Gill McGee, sadico ex capitano contro cui si sono ammutinati. E che hanno affondato in mare in una quindicina di pezzi. Se siete amanti dei pirati, della musica tirata e delle bevute di gruppo non potete perderveli.

 

Da ascoltare: Pirates Of The Coast, Captain Blood, The Rattling Bones Of Gill McGee

 

 
Ok, siamo chiari: questi tizi sono decisamente fuori i testa: amanti di Metallica e Beatles, hanno deciso che le passioni potevano tranquillamente coesistere in una band che suona pezzi dei fab four miscelati alle bombe dei Metallica...e lo fanno talmente bene che a volte sembra proprio James a cantare.
Le fotografie li ritraggono con capelli lunghi e incolti e completino alla Sgt. Peppers. I loro nomi d'arte fondono quelli dei Metallica con quelli dei Beatles. Fantastici. Adorabili. Fuori come balconi.

 

Da ascoltare: The Thing That Should Not Let It Be, All You Need Is Blood
  Questi tizi in Argentina riempiono gli stadi, e noi non sappiamo nemmeno chi siano. E non va bene. Il fatto che cantino in spagnolo non è una scusa accettabile: se ascoltiamo i Dimmu borgir che cantano in danese, lo spagnolo dovrebbe essere decisamente meno ostico.
Nati nel 1987, i Bersuit partono con la voglia di rompere l'anima fin da subito, unendo canzoni di protesta al rock e agli strumenti musicali tipici del loro paese che, in effetti, di storie ne ha parecchie da raccontare. Cumbia, chacarera, candombe e cuartetazo si uniscono al rock di batteria, basso e chitarra elettrica per suonarle a modo a chi se lo merita. Latini, cattivi e decisamente rock n'roll.

 

Da ascoltare: La Argentinidad al palo, La soledad, Los elefantitos

 

  Valentina Ceccatelli