On Air Stiamo trasmettendo:
Gas Station con Alessandro Pianti

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



CALIFONE Stitches

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: U.S.A.

Genere: post rock, alternative country

Voto: ***

Brano migliore: Moses


Commento: Qui il discorso si fa articolato e quindi vi chiedo di seguire bene il mio ragionamento. Stitches è senza dubbio un gran disco, uno dei migliori usciti di recente se amate l'alternative rock con qualche piccolo sfizio sperimentale. Il problema è che i Califone erano uno dei gruppi migliori della scena post rock americana ed hanno fatto un po' il gioco del gambero. Prima hanno deciso di "acustizzarsi" e dunque di esplorare territori folk poi, non contenti, con questo album si sono messi a fare i cantautori alt country. Insomma da essere unici o quasi nel loro genere, sono divenuti una delle tante band che affollano i locali e le strade di Austin. Io a questo giochino non ci sto: mi tengo stretto brani eccellenti come la title track o Moses e poi clicco sullo scorrimento veloce fino ad arrivare alla maestosità tutta post rock della conclusiva Turtle Eggs / An Optimist, chiusura degna dei migliori Labradford. I Califone sono invece urgentemente attesi nelle playlist fichissime di quelli che contano. Di solito lascio parlare la musica per gli artisti, ma oggi c'ho le palle un po' girate.

Assomiglia a: tantissimo ai Wilco di A Ghost Is Born (e però c'avevano già pensato loro).

Dove ascoltarlo: Nelle playlist fichissime.................

 Lorenzo Allori