On Air Stiamo trasmettendo:
Nigthswimming con Claudio Biancalani

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



CALIFONE Stitches

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: U.S.A.

Genere: post rock, alternative country

Voto: ***

Brano migliore: Moses


Commento: Qui il discorso si fa articolato e quindi vi chiedo di seguire bene il mio ragionamento. Stitches è senza dubbio un gran disco, uno dei migliori usciti di recente se amate l'alternative rock con qualche piccolo sfizio sperimentale. Il problema è che i Califone erano uno dei gruppi migliori della scena post rock americana ed hanno fatto un po' il gioco del gambero. Prima hanno deciso di "acustizzarsi" e dunque di esplorare territori folk poi, non contenti, con questo album si sono messi a fare i cantautori alt country. Insomma da essere unici o quasi nel loro genere, sono divenuti una delle tante band che affollano i locali e le strade di Austin. Io a questo giochino non ci sto: mi tengo stretto brani eccellenti come la title track o Moses e poi clicco sullo scorrimento veloce fino ad arrivare alla maestosità tutta post rock della conclusiva Turtle Eggs / An Optimist, chiusura degna dei migliori Labradford. I Califone sono invece urgentemente attesi nelle playlist fichissime di quelli che contano. Di solito lascio parlare la musica per gli artisti, ma oggi c'ho le palle un po' girate.

Assomiglia a: tantissimo ai Wilco di A Ghost Is Born (e però c'avevano già pensato loro).

Dove ascoltarlo: Nelle playlist fichissime.................

 Lorenzo Allori