On Air Stiamo trasmettendo:
Eighties

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



THE ZEN CIRCUS Canzoni contro la natura

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: Italia

Genere: indie rock

Voto: ***

Brano migliore: Albero di tiglio


Commento: Metto il cd nel lettore e parte Viva: un pezzo trascinante ed irriverente in puro stile Zen Circus. Inizio fulminante, ma che ha il brutto difetto di essere "già sentita". La stessa sensazione la dà la successiva Postumia ed in generale tutte le canzoni dell'album. A furia di essere fustigatori, gli Zen Circus sono divenuti dei moralisti, niente di più e niente di meno. Fingono di essere acidi, ma non corrodono più come un tempo. Certo rimangono una delle principali realtà dell'indie rock italiano, ma sembrano stare stretti sia a noi, sia al loro leader Andrea Appino. L'anno scorso Appino ha fatto uscire il suo primo album solista, mostrando uno stile ben più maturo di quello ostinatamente un po' da busker del circo Zen. Anche se questo è l'album probabilmente più compassato degli Zen Circus, è dura tornare a fare lo straccione dopo aver indossato i panni del cantautore / rocker serio.

Assomiglia a: Violent Femmes, Meat Puppets

Dove ascoltarlo: ad un qualsiasi raduno politico, naturalmente mandando tutti i partecipanti affanculo.

Lorenzo Allori