On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



TOPSY THE GREAT Steffald

Anno di pubblicazione: 2012

Provenienza: Italia

Genere: noise sperimentale con rumori, distorsioni e follie annesse

Voto: ****

Brano migliore: Lalboom, Bastoni

 

Commento: Steffald è una creaturina muta nata solo in vinile e cassetta (si, quella che riavvolgevamo con la penna fra mille e mille bestemmie e moccoli) dalla testa di tre ragazzi pratesi. Anzi, Steffald è una creaturina muta e rumorosissima nata solo in vinile (bianco) e cassetta (verde acido) dalla testa di tre ragazzi pratesi. Muta perchè sono tutti pezzi strumentali, rumorosa perchè questi tre fanno un casino d'inferno. Definibili, forse e per necessità, come una band noise sperimentale condita con mazzate di ferro e rumore di telai impazziti che tessono filo spinato, i Topsy The Great approdano al primo full lenght dopo qualche anno di esistenza ed un bel po' di giri intorno alla penisola italiana e, con Santa Valvola e For Scratch Records, partoriscono questo disco anche ma non solo esteticamente interessante.

Dodici tracce senza un filo di voce, ma piene di mitragliate elettriche e assalti di batteria che non lasceranno sicuramente insoddisfatti gli amanti del genere.

 

Assomiglia a: oddio, questa è una bella domanda

 

Dove ascoltarlo: dal vivo

 

  Valentina Ceccatelli