On Air Stiamo trasmettendo:
Alto Volume con Valentina Ceccatelli

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



MUSICA NUDA Banda Larga

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: Italia

Genere: jazz

Voto: ***

Brano migliore: Libera


Commento: Ferruccio Spinetti e Petra Magoni cercano di sfondare il muro posto in fondo al vicolo cieco in cui si sono cacciati. La formula contrabbasso e voce è stata la loro fortuna, senza dimenticare le eccellenti qualità tecniche di questi due musicisti. Dopo vari anni però un filo di stanchezza si è impossessato del duo, anche perché la capacità di scrivere belle canzoni non è oggettivamente all'altezza della perizia strumentale e non di sole cover vive l'uomo. Il rischio è ovviamente quello di trasformarsi in una stanca anche se formalmente ineccepibile routine in stile Tuck & Patti. Fin dal titolo Banda larga evidenzia la voglia di spossessarsi della propria bandiera sonora, grazie all'accompagnamento di un'orchestra e di un colorato vibrafono (suonato dal maestro Daniele Di Gregorio). Inoltre sono quasi del tutto assenti le cover, in favore di brani inediti spesso firmati da famosi autori del pop italiano (Pacifico, Kaballà ecc.). A tanta ambizione purtroppo non corrisponde un pari livello di qualità del repertorio e ciò rende Banda larga fondamentalmente un'occasione fallita. Probabilmente chi ascolterà per la priva volta i Musica Nuda grazie al singolo Carica erotica, se ne innamorerà all'istante per l'andamento etereo ed elegante del pezzo, ignorando il resto della storia. In realtà il futuro di questo anomalo gruppo può essere solo nel teatro canzone, nell'ironia triste di Giorgio Gaber, nel mischiare cantautorato e jazz. Se non se ne accorgeranno alla svelta, saranno destinati presto o tardi a chiudere bottega.

Assomiglia a: Piccola Orchestra Avion Travel, Paolo Conte

Dove ascoltarlo: in un campo coltivato, rimanendo fermi come gli spaventapasseri.

 Lorenzo Allori