On Air Stiamo trasmettendo:
Eightis

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



ALABAMA SHAKES Boys And Girls

 

Anno di pubblicazione: 2012

Provenienza: U.S.A.

Genere: southern rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: Be Mine

 

Commento: Il southern rock è come il millefoglie. Una ricetta che viene riproposta in tutte le pasticcerie con ingredienti abbastanza consolidati: lunghi assoli di chitarra, ritmiche jazz, vocalità e melodie di stampo soul o blues. Da qualche anno (come sempre più spesso accade anche per i millefoglie – ma chissenefrega direte voi) nuovi gruppi hanno provato a rinverdire questa tradizione aggiungendoci la forza e l’urgenza comunicativa del punk e del rock alternativo. Ecco gli Alabama Shakes sono gli ultimi di questa nuova infornata di talenti southern. Vengono dall’Alabama, sfoggiano la pazzesca voce della cantante di colore Brittanny Howard (che a me ricorda addirittura Janis; solo in qualcosa si intende) ed un lotto di interessanti canzoni secche e quasi brutali. Sarà perché sono giovani ed hanno molto da dire, oppure sarà che sto invecchiando, ma la cosa funziona. Il disco sta vendendo bene perfino in Inghilterra (rarità assoluta per il southern rock) e quindi forse siamo invecchiati in molti.


Assomiglia a: ai primi due album dei Kings Of Leon o ai Drive By Truckers.

Dove ascoltarlo: dove volete, al posto di qualche glorioso disco del passato sudista.

 
 Lorenzo Allori