On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



A PLACE TO BURY STRANGERS Worship

Anno di pubblicazione: 2012

Provenienza: USA

Genere: shoegaze, new wave

Voto: ***1/2

Brano migliore: Mind Control


Commento: Carbura un po' più lento dei predecessori questo nuovo disco degli A Place To Bury Strangers poi, dopo l'ottima Mind Control (terzo brano in scaletta), la title track ci fa rabbrividire ricordando i Joy Division di Dead Souls e da lì la cavalcata è sempre più convincente ed accattivante. I singoli ingredienti di Worship non sono un granché originali, ma la loro miscela lo è. La sezione ritmica è sintonizzata sulle melodie della new wave britannica di inizio anni '80, le chitarre e la voce annoiata riprendono invece il grande periodo delo shoegazing di qualche anno successivo. Il disco sta vendendo molto bene in classifica: buon segno per la salute del vero rock n'roll.


Assomiglia a: The Jesus & Mary Chain, Ride, Killing Joke e Psychedelic Furs tutti frullati insieme.

Dove ascoltarlo: ad un party anni '80.
 Lorenzo Allori