On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Andrea Gori

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Blake Mills – Heigh Ho

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: U.S.A.

Genere: classic rock

Voto: ****

Brano migliore: Don't Tell Our Friends About Me


Commento: Blake Mills un tempo non troppo lontano è stato il chitarrista dei Dawes ed è poi divenuto famoso come uno dei produttori più richiesti del panorama americano. E' un chitarrista dalla tecnica eccellente, tanto che viene regolaremente indicato come tra i migliori turnisti in circolazione. La sua carriera solista parla invece un linguaggio diverso da quello della tecnica. Heigh Ho, per esempio, rappresenta un livello di scrittura cantautorale che non è facile trovare in giro, nemmeno in casa di colleghi ben più famosi. Ognuna delle canzoni di questo disco nasconde una qualche trovata / raffinatezza sonora degna di un grandissimo artigiano. Certo c'è anche la chitarra, ma sempre misurata e funzionale al racconto che si snoda lungo i dodici brani della scaletta. Quando poi Mills lascia andare le briglie dell'improvvisazione solista (come nella lunga Shed Your Head) è davvero un gran bel sentire. Partecipano alle sessions ospiti illustri come Benmont Tench, Don Was, Jim Keltner e Fiona Apple. Uno dei dischi dell'anno.



Assomiglia a: J.J. Cale, Eric Clapton

Dove ascoltarlo: in un palazzetto dello sport vuoto.

 Lorenzo Allori