On Air Stiamo trasmettendo:
Gas Station con Alessandro Pianti

Parola di DJ
Siamo tornati! Stamani riprendono le trasmissioni consuete di RADIO GAS

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Buffalo Killers – Fireball Of Sulk

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: U.S.A.

Genere: hard rock, southern rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: Marshmallow Mouth


Commento: I Buffalo Killers sono da anni una delle realtà più famose della fiorente scena "revivalista" americana. Nel 2014 hanno aggiunto una malinconica e dolciastra lap steel alla propria formazione, pilotando il loro recente album Heavy Reverie verso inediti (per loro) lidi country rock. Quella svolta primaverile a me non aveva proprio convinto, mentre mi gusta particolarmente questo ep invernale, che mette nuovamente in mostra i muscoli. Sei brani di media - corta lunghezza che mettono tantissima carne al fuoco. Potete rintracciarci echi zeppeliniani, psichedelia, power ballad e lancinanti assoli southern rock. Insomma tutta roba parecchio buona. L'unica pecca per me è la voce di Andrew Gabbard, molto simile a quella altrettanto pessima di John Bell (Widespread Panic).


Assomiglia a: Widespread Panic, Lynyrd Skynyrd, Masters Of Reality

Dove ascoltarlo: in un rettilario, osservando il pericoloso dispiegarsi delle spire di un boa constrictor.

 Lorenzo Allori