On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Marco Milanesi

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



GRAHAM PARKER & THE RUMOUR Three Chords Good

Anno di pubblicazione: 2012

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: classic rock

Voto: ***1/2

Brano migliore: Stop Cryin' About The Rain


Commento: E' bastato che Graham Parker si rimettesse insieme ai Rumour, sua storica band di accompagnamento nella seconda metà degli anni '70, perché l'interesse degli appassionati di tutto il mondo si riscoprisse il pub rock. Quell'irripetibile stagione della musica britannica fu responsabile della sopravvivenza del rock classico negli anni '80 e (affatto secondariamente) dello sviluppo del punk rock e del post punk. Certo si leggono in giro diverse esagerazioni. Graham Parker è grintoso come un tempo, ma la qualità di Three Chords Good non è minimamente paragonabile a quella di capolavori storici come Howlin' Wind (1976) o il live Parkerilla (1978). Un buon lavoro in cui aromi caraibici, singhiozzi rockabilly e tanta grinta rhythm n'blues certificano il ritorno alla salute artistica di un protagonista di una stagione storica sì cruciale, ma che forse è meglio non si ripresenti. Revival di buon gusto, oggi come allora.

Segnalo in particolare tre canzoni: Stop Cryin' About The Rain, A Lie Gets Halfaway ‘Round The World...... e Coathangers.


Assomiglia a: Elvis Costello, Ian Hunter

Dove ascoltarlo: nel vostro pub di fiducia.

 Lorenzo Allori