On Air Stiamo trasmettendo:
The Boiler con Indignata Chinaski

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



HOT HEAD SHOW Perfect

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: crossover, alternative rock

Voto: **1/2

Brano migliore: Bangfish


Commento: Non mi sono mai piaciuti i raccomandati e Jordan Copeland, chitarrista e cantante degli Hot Head Show indubbiamente lo è. Si tratta, molti di voi lo avranno capito, del figlio dell'indimenticato batterista dei Police. Il primo album della sua band (The Lemon LP, 2011), pur non distribuito in Italia, aveva avuto recensioni perfino sui quotidiani nazionali. Fa rabbia pensando alle miriadi di band indipendenti italiane, che faticano anche solo ad avere due righe su una fanzine. Con questo secondo disco gli Hot Head Show spostano leggermente le coordinate del proprio sound: non solo le note sfuriate funk - zappiane che gli hanno guadagnato l'ammirazione di Les Claypool in persona, ma anche qualche digressione indie folk molto americana. Tutto prescindibile, tutto scontato. Sbadigli.


Assomiglia a:
Primus + Loose Fur

Dove ascoltarlo: in un locale per tribute band. Quel giorno c'è in cartellone la tribute band dei Primus.

 Lorenzo Allori